Hugo Cardenas, artista colombiano dei nostri giorni

di Alessio Santiago Policarpo

 

 

Hugo Cardenas, nato in Colombia nel 1989, è un artista dalla solida formazione: si è laureato in arti visive presso la Fondazione Universitaria della città di Medellin – nella sua patria – per poi specializzarsi in museografia, museologia e strategie curatoriali all’Università Santo Tomas della stessa città; ha inoltre conseguito un master in disegno e pittura presso l’Accademia Riaci a Firenze, e successivamente ha condotto studi post-laurea in Illustrazione alla Scuola EINA a Barcellona. È stato assistente curatoriale presso la galleria Simultanea Spazio D´Arte a Firenze, ove ha avuto l’opportunità di curare la mostra “Poetiche Presenti: Dalla Colombia alla Toscana”, a cui hanno partecipato diversi artisti colombiani residenti nel capoluogo toscano (tra cui Sofía Zuluaga Botero). Cardenas ha esposto presso molte mostre in Colombia, in Italia e in Spagna; attualmente risiede e lavora a Barcelona.

 

18597119_10155302115541565_726096084_o

 

Le figure dei suoi disegni, tratti dalla realtà, sono isolate in un indefinito spazio bianco: un vuoto che sembra contenere – oltre ad ulteriori immaginazioni – i pensieri, l’anima e la potenziale dimensione interiore di quei personaggi, protagonisti di una storia e di una vita che non conosciamo, ma che possiamo evocare e immaginare perdendoci nel biancore del foglio. E’ dal mondo contemporaneo che l’artista colombiano attinge immagini e situazioni, raffigurando persone disparate: dei soldati, degli ebrei ortodossi, delle coppie, o dei normali ragazzi.

18596406_10155302113811565_1312724954_o

Così Cardenas ci spiega la sua poetica: <<La matita dietro alle mie opere trasmette un linguaggio antico di rappresentazione dell’immagine e gli infonde un valore nell’epoca contemporanea. Il nero per me è un colore molto intenso, è il colore principale di ripresentazione nella mia opera. Quasi tutto il mio lavoro si basa sull’interazione tra il vuoto e i personaggi, qualunque essi siano (umani o animali)>>.

 

18596430_10155302109916565_618290195_o

 

Obra 6 baja

 

L’artista sudamericano raffigura spesso soldati: <<In una delle mie ultime mostre personali ho giocato con il significato dell’immagine dei soldati. Li vediamo sempre come rappresentanti del dovere e dell’obbedienza, ma non siamo in grado di vedere cosa si nasconde nel loro mondo interiore. Per questo ho indagato la fragilità del soldato e l’ho spogliata in una situazione emozionale, che ci mostra una sfaccettatura che non conosciamo. Ho raffigurato soldati della prima e della seconda guerra mondiale: essi infatti andarono in guerra per adempiere al loro dovere, ma il conflitto li ha strappato loro la vita, e di loro  rimane solo un’immagine, un’immagine tuttavia effimera, dato che piano piano cominciano a sparire dall’orizzonte del tempo. Quando ho cominciato a investigare e a raccogliere informazioni attraverso i registri fotografi, ho trovato molte cose ed elementi che mi hanno permesso di creare la poetica di quelle immagini>>.

 

Hugo Cardenas_5

18618255_10155302115591565_770507804_o

 

I riferimenti artistici di Cardenas sono Robert Capa, William Kentrigde, Mario Giacomelli, Singer Sargent, e altri ancora; un’esperienza fondamentale è stato senza dubbio il soggiorno a Firenze, che ha spinto il colombiano – stimolato dai grandi maestri della nostra tradizione – a studiare i problemi legati alla composizione formale e ad approfondire, migliorare e creare uno stile preciso e icastico.

 

18597013_10155302115551565_5138471_o

 

18596470_10155302115536565_1037665301_o

 

Il dissolversi incipiente di alcuni dettagli dell’immagine che vediamo in queste opere allude alla transitorietà dell’uomo e della natura tutta: è un pensiero malinconico, ma non pessimista come invece osserviamo in alcune espressioni visive contemporanee; infatti oggi assistiamo a un nichilismo che distrugge, divora e annienta la figura umana, e lo stesso accade alla natura, che viene eclissata e ignorata. L’arte vera è quella che ci restituisce la grandezza e la complessità della vita, ricordandoci allo stesso tempo – e consolandoci – della sua inesorabile caducità, senza però abbandonarsi alla disperazione o a un pessimismo distruttivo che preferisce la morte piuttosto che la consapevolezza della fine. Hugo Cardenas, con intelligenza e con dominio tecnico, intende trasmettere questo messaggio nella sua arte: la figurazione ha ancora senso oggi e ha ancora molto da dire, malgrado le atrocità visive e pseudo-artistiche di questa cinica epoca.

Un pensiero su “Hugo Cardenas, artista colombiano dei nostri giorni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...